IL BLOG DI BEPPE SUMMO: MUSICA, MATRIMONI E DINTORNI

Uno alla volta, per carità!

In un post precedente, vi ho consigliato di recarvi in più strutture, tenendo a mente i vostri desideri e i vostri gusti, più che le tendenze modaiole.

Una volta individuata la tipologia di struttura più adatta alla vostra personalità, occorre decidere quale location scegliere tra le strutture visitate.

Su due elementi dovrete prestare massima attenzione per la scelta finale: “l’esclusività dell’evento” e “l’eccellenza della musica” che decreteranno il livello del vostro ricevimento.

Dell’eccellenza della musica parleremo nel prossimo post. Adesso vorrei parlarvi dellesclusività dell’evento, espressione a cui ricorro per spiegare ai futuri sposi l’importanza di essere i soli e unici protagonisti del ricevimento. Sembra un discorso scontato ma può capitare che durante i festeggiamenti gli sposi si accorgano di non essere gli unici presenti in quella struttura. Ecco alcune “perle di eleganza” quando questo accade.

Chiedo alla futura sposa: prova ad immaginare l’imbarazzo di trovarti faccia a faccia con un’altra sposa, perfetta sconosciuta, e condividere con lei la tua favola.

Immagina il momento in cui arrivi in struttura e scendi dalla macchina: ad accoglierti un applauso di…sconosciuti, invitati dell’altro matrimonio che hanno scambiato te per la loro sposa. Corrono sguardi imbarazzati e confusi che culminano con l’arrivo dell’altra coppia, in una strombazzante limosine noleggiata chissà dove.

Si passa all’aperitivo con i propri invitati infastiditi da alcuni ospiti già “alticci” appartenenti all’altro ricevimento e, per pudore, evito di raccontare il seguito nelle toilettes… Niente di più spiacevole e poco elegante.

Segue il momento delle foto in giardino in cui si rischia di dover aspettare per il ritardo del reportage dell’altra coppia. Parte la discussione tra i rispettivi fotografi sul sole che sta calando e non permette di scattare con la luce migliore. A questo punto intervengono i rispettivi genitori e, infine, ristoratore e camerieri chiamati per risolvere la lite in corso.

E il giorno più bello della tua vita si sta trasformando in un incubo che culminerà con il taglio della torta. I tuoi invitati assisteranno a musica, fuochi d’artificio, stelle filanti e lanterne cinesi dell’altro matrimonio. Sarai inesorabilmente anticipata dall’altra coppia e, impotente, assisterai al tuo sogno vissuto da un’altra sposa.

Questo accade tutti i giorni nei “matrimonifici”, fabbricati che ospitano dai 2 ai 4 matrimoni al giorno. Tu meriti di più, meriti che il tuo matrimonio sia unico e il tuo ricevimento esclusivo. Scegli una sala ricevimenti che ti garantisca un solo matrimonio al giorno. Che si tratti di “matrimonifici” o di sale ricevimenti sappi che il costo sarà uguale: sii l’unica protagonista.

E… ricorda, finché c’è musica, c’è vita!

Una volta scelta la sala ricevimenti arriverà il momento di firmare il contratto. Nel prossimo post vi svelerò su cosa prestare attenzione al momento della stipula del contratto con il ristoratore.

Questi i miei consigli. E i vostri? Cosa suggerireste alle giovani coppia in procinto di sposarsi? Commentate e condividete i vostri dubbi e le vostri esperienze.

Questo articolo è stato inviato nelle categorie: Firmare il contratto perfetto, Musica, Sala ricevimenti: un matrimonio senza brutte sorprese, Vademecum and tagged , , , , , . Questo permalink ti permetterà di ritrovare sempre questo articolo.

Questo blog è uno spazio per condividere, liberamente e senza filtri, esperienze e ricordi sul mondo dei matrimoni. Fatelo vostro e prendetevene cura con responsabilità, per guidarne le sorti.

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n° 62 del 7.03.2001. L'autore non è responsabile per quanto pubblicato dai lettori nei commenti ad ogni post. Verranno cancellati i commenti ritenuti offensivi o lesivi dell’immagine o dell’onorabilità di terzi, di genere spam, razzisti o che contengano dati personali non conformi al rispetto delle norme sulla Privacy. Alcuni testi o immagini inserite in questo blog sono tratte da internet e, pertanto, considerate di pubblico dominio; qualora la loro pubblicazione violasse eventuali diritti d'autore, vogliate comunicarlo via email. Saranno immediatamente rimossi. L'autore del blog non è responsabile dei siti collegati tramite link né del loro contenuto che può essere soggetto a variazioni nel tempo.

Post a Comment

Your email is never published nor shared. Required fields are marked *

*
*

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>